volontario imm sup

Conosciamo ciò che ci circonda...
Oggi alcuni nostri operatori sono stati presenti nel plesso della scuola di Vicovaro, per un progetto di educazione ambientale: "Educa un bambino oggi per un domani migliore".
Volevamo fare un ringraziamento al direttore della scuola G. Missimei, ai professori, e a tutti gli operatori scolastici che hanno permesso di fare ciò che meglio ci riesce aiutare il prossimo.

Anche quest'anno in collaborazione con le  Associazioni di Protezione Civile  di Mandela, Cineto Romano, e Licenza, abbiamo effettuato l'evacuazione di tutti i plessi scolastici sotto la responsabilità della direzione scolastica di Vicovaro.
Un progetto che portiamo avanti ormai da molti anni per sensibilizzare gli alunni gli insegnanti e tutto il personale scolastico su come comportarsi in caso di evacuazione dell'edificio  durante l'anno scolastico.

Per guardare tutte le foto clicca qui

Giornata del VolontarioE’ stata una giornata ricca di attività, sabato 9 luglio si é svolta la "I giornata del volontario",  un idea del nuovo Presidente della nostra Associazione, Fiorenzo Maugliani, impegnati nell'evento le  associazioni  di Protezione Civile di Mandela , Anticoli Corrado, Cineto Romano  e una delegazione delle Misericordie di Roma.

Durante la giornata sono stati effettuati corsi con personale qualificato  per l'uso di attrezzature affidateci dai vari enti, principalmente sull'uso dei materiali e Dispositivi di Protezione Individuale per combattere gli incendi boschivi, per poi passare al funzionamento di idrovore, motoseghe, e l'uso delle radio per le comunicazioni con la sala operativa regionale.

 I nostri volontari si formano per il bene della collettività.

Il tempestivo intervento da parte di una squadra AIB dell'Associazione Nazionale Vigili del Fuoco in Congedo di Vicovaro a fatto si che l'incendio propagatosi nei pressi di un viadotto dell'A24 in località Iraischi non ha portato a ulteriori conseguenze per gli oliveti adiacenti l'area interessata.

Il volontariato di Protezione civile, divenuto negli ultimi anni un fenomeno nazionale che ha assunto caratteri di partecipazione e di organizzazione particolarmente significativi, è fenomeno nato sotto la spinta delle grandi emergenze verificatesi in Italia a partire dall'alluvione di Firenze del 1966 fino ai terremoti del Friuli e dell'Irpinia. In occasione di questi eventi si verificò, per la prima volta nel dopo guerra, una grande mobilitazione spontanea di cittadini di ogni età e condizione, affluiti a migliaia da ogni parte del paese nelle zone disastrate per mettersi a disposizione e "dare una mano". Si scoprì in quelle occasioni che ciò che mancava non era la solidarietà della gente, bensì un sistema pubblico organizzato che sapesse impiegarla e valorizzarla. In tal senso, si mossero le accuse del Presidente della Repubblica Sandro Pertini, il quale, proprio in occasione del terremoto dell'Irpinia, denunciò, rivolgendosi alla Nazione, l'irresponsabilità, l'inerzia, i ritardi di una Pubblica Amministrazione disorganizzata ed incapace di portare soccorsi con l'immediatezza che quella sciagura richiedeva.

Lo stesso Presidente rivolgeva un appello agli italiani, con queste parole:

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie